Mercoledì 8 Aprile 2020

  • 7792
  • 3 minuti

Concorso ordinario per la scuola dell'infanzia e la scuola primaria, tutti gli aggiornamenti

Il concorso ordinario per la scuola dell'infanzia e primaria è atteso da ormai quasi un anno. Il Decreto Scuola, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 28 dicembre, con il testo finale, introduce alcune novità, in vista della pubblicazione del bando ufficiale nel 2020. Nonostante l'attuale emergenza Coronavirus, dal Ministero fanno sapere di essere al lavoro affinchè il bando parta regolarmente. Saranno 16.959 i posti disponibili, assegnati sulla base di una procedura per titoli ed esami. Vediamo quali sono i requisiti richiesti e le modalità di concorso.

Avviato l'iter per il concorso per infanzia e primaria 2020

Il bando di concorso - La bozza del decreto

Il 28 dicembre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo finale del Decreto Scuola che, tra le altre cose, porta novità anche sul tema del concorso ordinario per la scuola dell'infanzia e la primaria (posti ordinari e di sostegno. L'ok al Decreto segue di qualche mese la pubblicazione dell'autorizzazione al Miur per l'avvio del concorso (18 luglio). I posti disponibili sono 16.959, divisi però in due annualità:

  • 624 per l'anno scolastico 2020/2021
  • 335 per l'anno scolastico 2021/2022.

Nessun dettaglio, ancora, sulla ripartizione per regioni. Il bando definitivo arriverà entro aprile 2020, come stabilito dal Decreto Milleproroghe.

Leggi le bozze del Decreto per il concorso infanzia e primaria e della Tabella Valutazione Titoli

Le informazioni sulla procedura concorsuale

Per quanto riguarda l'iter concorsuale, le notizie sono sempre quelle desumibili dal DM 327/2019, pubblicato il 7 maggio. È quello il documento che fissa le prime regole, in ordine a requisiti di ammissione, prove, argomenti e griglie di valutazione. Sarà una procedura per titoli ed esami. Al concorso, come da legge, sono assegnati il 50% dei posti disponibili, mentre i restanti vanno alle graduatorie ad esaurimento. Le relative immissioni in ruolo partiranno da settembre 2020.

Concorso ordinario scuola secondaria | La guida completa

Docenti scuola infanzia e primariaI requisiti per partecipare al concorso

Per quanto riguarda i requisiti richiesti per poter partecipare al concorso, non è necessaria alcuna anzianità di servizio, ma solo il possesso di determinati titoli di studio, uguali per infanzia e primaria. In particolare, è possibile accedere con:

  • Diploma magistrale conseguito entro l'anno scolastico 2001/2002;
  • Diploma sperimentale a indirizzo linguistico conseguito presso un istituto magistrale, entro l'anno scolastico 2001/2002;
  • Laurea in scienze della formazione.

Sono ammessi a partecipare anche coloro che hanno conseguito all'estero titoli analoghi, riconosciuti in Italia. Per i posti di sostegno, invece, come ulteriore requisito, è richiesta la relativa specializzazione. L'accesso, in questo caso, è consentito, con riserva, anche ai corsisti del TFA IV ciclo.

Modalità di concorso: preselettiva, prova scritta e prova orale

Sulla base del DM 327/2019 si sa che sarà per titoli ed esami e le prove saranno almeno due, una scritta e una orale. A queste si aggiungerà un'eventuale prova preselettiva, qualora le domande che verranno presentate saranno più del quadruplo dei posti disponibili.

La prova preselettiva

Il DM 327/2019 fissa i primi caratteri di questa eventuale prova preselettiva. Si tratterà di un test uguale su tutto il territorio nazionale, computer based e finalizzato all'accertamento delle capacità logiche e di comprensione del testo nonché della conoscenza della normativa riguardante la scuola. Ad ogni risposta esatta verrà assegnato 1 punto, mentre varranno 0 quelle non date o errate. La prova sarà superata da un numero di candidati a tre volte quello dei posti a disposizione a livello regionale. A questi si aggiungeranno tutti quelli che avranno totalizzato un punteggio pari all'ultimo degli ammessi. Infine, è bene precisare che, come da normativa vigente, non dovranno sostenere la prova preselettiva i candidati con invalidità pari o superiore all'80%.

I programmi d'esame e le griglie di valutazione

Gli argomenti oggetto delle diverse prove si dividono in una parte generale, uguale per tutti i posti in concorso, e una parte speciale, divisa in:

  • posti comuni scuola dell'infanzia;
  • posti comuni scuola primaria
  • posti di sostegno scuola primaria e secondaria.

Il dettaglio dei programmi può essere consultato nell'allegato A del DM 327/2019. Sempre all'interno del decreto è possibile visionare le griglie di valutazione che verranno utilizzate per assegnare il punteggio ai candidati:

  • Allegato B1: griglia di valutazione per i posti comuni della scuola dell'infanzia;
  • Allegato B2: griglia di valutazione per i posti di sostegno della scuola dell'infanzia;
  • Allegato B3: griglia di valutazione per i posti comuni della scuola primaria;
  • Allegato B4: griglia di valutazione per i posti di sostegno della scuola primaria.

In questo articolo si parla di

Iscriviti alla newsletter Per rimanere aggiornato sui nostri corsi, eventi e media