Registro Orientatori Asnor

Registro Orientatori Asnor

Ai sensi dell’art. 4 della Legge del 14 gennaio 2013 n. 4, Asnor pubblica il Registro degli Orientatori, secondo i criteri di trasparenza, correttezza e veridicità. Tale registro, che non è un Albo professionale nazionale, valorizza, riconosce e premia le competenze e le abilità di quanti lavorano nell’ambito dell’orientamento, in linea con quanto disposto a livello nazionale ed europeo nell’ambito della validazione degli apprendimenti formali e non formali.

Asnor propone l’unico sistema oggettivo di verifica dell’avvenuto aggiornamento professionale degli orientatori tramite i Crediti Formativi di Orientamento (CFO).

Consulta il Registro Orientatori Asnor

Iscrizione al Registro Orientatori Asnor

Asnor iscrive al Registro unicamente orientatori il cui iter formativo e/o professionale sia verificabile e rispondente ai requisiti definiti dall’Associazione. L’iscrizione comporta il rispetto delle norme statutarie, del Codice di Condotta e del Codice Etico. Entrando a far parte del Registro Orientatori Asnor si riceve l’Attestazione di Qualità e Qualificazione Professionale dei servizi (Legge n. 4/2013)

Requisiti e procedura di iscrizione

Nel consentire l’iscrizione al Registro Orientatori Asnor, l’Associazione prende in considerazione:

  • Titoli di studio;
  • Esperienza professionale;
  • Percorsi di aggiornamento.

I requisiti per iscriversi al registro sono puntualmente indicati in un’apposita tabella, consultabile qui.

Per procedere all’iscrizione è necessario:

  • Verificare il possesso dei requisiti;
  • Inviare il proprio Curriculum Vitae da sottoporre alla valutazione del Comitato Tecnico Scientifico dell’Associazione;
  • Inviare una mail all’indirizzo registro@asnor.it, allegando la domanda di iscrizione compilata, i documenti richiesti e il codice di condotta sottoscritto per accettazione.

Quota Sociale

La quota sociale è regolata dall’articolo 6, comma 2 dello Statuto. Ha validità annuale e scade, in ogni caso, il 20 dicembre. Per rinnovarla occorre inviare i documenti richiesti e il pagamento della quota ad ASNOR entro e non oltre il 28 febbraio dell’anno successivo a quello della data di scadenza.

La prima annualità ha un costo di:

  • € 50,00 per coloro che hanno acquisito uno dei titoli appositamente erogati da ASNOR per la formazione degli Orientatori;
  • € 200,00 per coloro che si iscrivono per esperienza professionale dopo valutazione del Curriculum vitae da parte del Comitato Tecnico Scientifico.

La quota sociale annuale di rinnovo, invece, ha un costo di € 135,00.


Condizioni per il rinnovo

Coloro che sono già soci Asnor, per rinnovare l’iscrizione, oltre a versare la quota sociale di € 135,00, devono ottemperare all’obbligo di formazione continua. Nello specifico, ogni anno devono essere svolte attività formative per una soglia minima di 6 crediti (CFO).

L’avvenuto adempimento dell’obbligo di formazione deve essere certificato a mezzo di dichiarazione sostitutiva (art. 47 DPR 28/12/2000, n. 445), inviata all’indirizzo registro@asnor.it. Asnor comunicherà l’esito dell’istanza, confermando o meno il mantenimento dei requisiti. Se si raggiunge un punteggio superiore a 9 crediti, è possibile procedere al rinnovo senza attendere la verifica da parte dell’Associazione.

In caso di esito positivo, si può procedere alla compilazione e all’invio della domanda di iscrizione, all’indirizzo registro@asnor.it.

 

Vantaggi e servizi

Gli iscritti al Registro Orientatori Asnor:

  1. Ricevono il Tesserino identificativo che rende l'iscritto riconoscibile erga omnes, con l’attestato di qualità e di qualificazione professionale dei servizi erogati nell’ambito dell’orientamento (Legge 4/2013) in qualsiasi momento tramite la piattaforma dedicata
  2. Partecipano gratuitamente ad attività formative e seminariali organizzate e promosse da Asnor (per le quali i docenti avranno diritto all’esonero dal servizio e potranno conseguire l’attestato di partecipazione, valido per l’aggiornamento professionale del personale della scuola, in forza della Direttiva MIUR n. 170/2016)
  3. Ricevono gli strumenti per operare in maniera professionale nel campo dell’orientamento grazie all’accesso alla piattaforma e-learning dedicata, dove è possibile reperire informazioni, approfondimenti e materiale gratuito (e-book, video lezioni, articoli, etc.)
  4. Godono di uno sconto su corsi di aggiornamento presenti nell’offerta formativa Asnor (i corsi sono rendicontabili con la Carta Docente - Legge n. 107/2015 - e rientrano nella Formazione Obbligatoria Docenti - Direttiva n. 170/2016)
  5. Stringono partenariati con aziende, associazioni, enti di cui l’iscritto fa parte con opportunità di cofinanziamento di iniziative e progetti innovativi
  6. Hanno proprie pubblicazioni all’interno del Magazine “L’Orientamento”
  7. Propongono percorsi formativi e/o progetti di cui il soggetto sarà promotore e relatore, previa approvazione da parte del Comitato Tecnico Scientifico di Asnor
  8. Fanno parte dell'associazione e ne condividono la crescita.

Codice di condotta

Il Codice di condotta pubblicato da Asnor è un regolamento etico che impegna l’Orientatore iscritto al Registro Orientatori Asnor nei diversi ambiti descritti e promossi dall’Associazione, così come disposto dall’art. 27 bis del Codice del Consumo, richiamato dall’art. 2 comma 3 della Legge 4/2013.

Nel Codice di condotta si stabiliscono i doveri professionali dell’Orientatore Asnor, sia nei confronti dell’utente e che della professione. Tutti i membri del Registro Orientatori Asnor devono uniformarsi alle norme ivi indicate e ordinate secondo le seguenti sezioni:

  • Capo I – L’orientatore;
  • Capo II – I doveri nei confronti dei soggetti consultanti e dei colleghi;
  • Capo III – Il Registro Orientatori Asnor;
  • Capo IV – Aggiornamento professionale;
  • Capo V – Il regolamento disciplinare;
  • Disposizione finale.

Collabora con noi

Insieme diffondiamo una nuova cultura di orientamento

Scopri di più