Venerdì 23 Ottobre 2020

  • 970
  • 4 minuti

Google Suite for Education, "big G" al servizio della didattica a distanza

Google suite for Education è il pacchetto di strumenti che il re dei motori di ricerca ha pensato appositamente per la scuola. Una piattaforma multicanale semplice e intuitiva che può rappresentare un valido supporto per la didattica a distanza. Dentro G Suite for Education ci sono tutti i principali tool di Google oltre a iniziative specifiche per gli istituti scolastici. In questo modo, è possibile condividere testi, presentazioni e video, contattare gli studenti con chat individuali o di gruppo, somministrare e correggere compiti e molto altro.

Quando si ragiona sulla didattica a distanza e sulla digitalizzazione della scuola non si possono ignorare i servizi offerti da un gigante globale come Google, il re dei motori di ricerca. Con Google Suite for Education, infatti, “Big G” mette a disposizione alcuni dei suoi principali strumenti in una piattaforma progettata proprio per gli istituti scolastici.

I servizi della suite sono gratuiti e assolutamente sicuri, soprattutto per quanto riguarda la protezione dei dati personali. Inoltre, sulla suite non sono presenti annunci pubblicitari. Per accedervi, però, è necessario creare un account collegato ad un istituto di istruzione superiore formalmente accreditato dal Ministero. Ad ogni account sono poi collegabili 10.000 profili personali.

Accedi a G Suite per Education

Gli strumenti di Google Suite for Education a supporto della didattica a distanza

Cioè che rende utile e interessante Google Suite for Education è ciò che gli insegnanti possono trovarci dentro.

Ecco nel dettaglio gli strumenti principali.

Google Classroom. È lo strumento specifico che Google ha ideato proprio per le scuole e le università. Permette di creare e gestire vere classi online: somministrare verifiche, distribuire compiti, restituire feedback personalizzati.

Google Drive. Un ampio archivio utile per organizzare file e condividerli tra colleghi o con gli alunni. Chi crea la cartella o il documento ne mantiene il controllo ma può consentire agli altri di intervenire con modifiche e suggerimenti.

Google Docs. Un set di strumenti che replica fedelmente il più famoso pacchetto Microsoft Office: documenti di testo, fogli di calcolo e presentazioni. Possono essere creati, compilati, condivisi e modificati direttamente online, all’interno dell’archivio Google Drive.

Google Forms. Sono i moduli Google che permettono di creare sondaggi, quiz e altri test di verifica sempre condivisibili istantaneamente con i colleghi e gli studenti.

Jamboard. Una lavagna online, un passo oltre la lim. Interattiva, condivisa e basata sulla tecnologia cloud.

Hangouts Meet. Una chat che consente di impostare videolezioni e videoconferenze, anche di gruppo, su cui è anche possibile incorporare i sottotitoli. Al momento dell’esplosione dell’emergenza Covid-19, Google ha scelto di mettere a disposizione delle scuole, in modo gratuito, alcune funzionalità avanzate di Hangouts: videochiamate con un numero massimo di 250 partecipanti, streaming live fino a 100 mila utenti e l’opzione per registrare le videolezioni e archiviarle su drive.

Gmail. La posta elettronica di Google, con ampio spazio di archiviazione e un facile sistema per l’organizzazione e l’archiviazione.

Google Calendar. Semplice e intuitivo calendario per organizzare il tempo e le lezioni.

Requisiti per avere Google Suite for Education

Come detto, la richiesta di apertura di un account Google Suite for Education deve essere inoltrata dall’amministrazione scolastica. Ad ogni account corrisponde un istituto, che poi può attivare fino a 10.000 profili personali.

Le scuole che possono accedere sono quelle di ogni ordine e grado: prima, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado. Devono, però, soddisfare i seguenti requisiti:

  • Essere senza scopo di lucro;
  • Essere formalmente accreditati e riconosciuti dallo Stato italiano, quindi idonei a rilasciare certificazioni approvate a livello nazionale e internazionale.

Il riconoscimento statale è necessario anche per i gruppi di istruzione domiciliare.

Abbiamo raccolto in un articolo tutti gli strumenti segnalati dal Ministero dell’Istruzione per consolidare la didattica a distanza durante la chiusura delle scuole per l’emergenza. Lo puoi leggere qui.

Iscriviti alla newsletter Per rimanere aggiornato sui nostri corsi, eventi e media