Lunedì 25 Maggio 2020

  • 1116
  • 5 minuti

Coronavirus e didattica a distanza, il vademecum per i docenti

Per affrontare l’emergenza Coronavirus, il governo italiano ha deciso di chiudere le scuole (per ora fino al 3 aprile). Su indicazione del Ministero dell’Istruzione, i docenti sono chiamati ad attivarsi per svolgere l’attività didattica a distanza. Online sono disponibili numerose risorse per supportare gli insegnanti in questa delicata fase, garantendogli informazioni puntuali e aggiornate e strumenti semplici ed efficaci. Asnor ha scelto di realizzare questo agile vademecum costantemente aggiornato, dedicato proprio al mondo della scuola, raccogliendo tutte le risorse utili all’insegnamento.

Fino al 3 aprile (almeno per ora) scuola chiuse in tutta Italia. È una delle principali conseguenze dell’emergenza legata al dilagare del Covid 19, patologia respiratoria causata dal Coronavirus.

Per non interrompere completamente l’attività didattica, gli insegnanti sono invitati dal Miur a sviluppare le loro lezioni a distanza. Per consentirgli di farlo, il Ministero gli ha messo a disposizione un sito apposito che si affianca a molte altre risorse digitali pubblicate gratuitamente dalla pubblica amministrazione in questa fase di emergenza. Inoltre, il 17 marzo gli uffici ministeriali hanno diffuso una nota con delle indicazioni operative specifiche.

Leggi e scarica qui la Nota del Ministero dell’Istruzione sulla Didattica a distanza

C’è consapevolezza, infatti, che le persone, soprattutto bambini e ragazzi, hanno bisogno di informazioni chiare, di supporto, di non vedere interrotta bruscamente la loro vita  quotidiana. E chi lavora a contatto con i minori necessita in tempi rapidi di tutti gli strumenti che gli permettono di portare avanti il suo ruolo educativo, ad ampio spettro.

In questo articolo sono state raccolte tutte le principali risorse online utili agli insegnanti di ogni ordine e grado:

  • Risorse informative, per capire e saper rispondere alle principali domande sul Coronavirus;
  • Risorse didattiche, per impostare e realizzare la didattica a distanza;
  • Risorse tecniche e culturali, per trasformare un periodo di potenziale stasi in una fase dedicata allo studio, all’approfondimento, alla curiosità.

Informarsi sul Coronavirus

In tempo di fakenews e notizie approssimative, il primo dovere di un docente è essere sempre informato in maniera corretta. I siti ufficiali a cui far riferimento sono due:

In particolare, il sito del Ministero offre un’ampia ed esaustiva sezione di FAQ, con le risposte alle domande più frequenti in tema di Covid-19, e molti materiali grafici scaricabili con funzione divulgativa. Entrambe le pagine possono essere dei validi strumenti da condividere con gli studenti per responsabilizzarli e metterli a riparo da bufale e allarmismi.

Didattica a distanza

L’adozione di attività di didattica a distanza, durante il periodo di chiusura delle scuole, è stabilita dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020, quello che ha dato il via a provvedimenti nazionali molto severi a seguito dell’emergenza sanitaria.

Il Ministero dell’Istruzione si è attivato immediatamente, mettendo a disposizione dei docenti un portale interamente dedicato alla didattica da remoto.

Il portale per la didattica a distanza

Il sito è organizzato in maniera molto chiara e lineare, con 5 sezioni principali:

  • Didattica a distanza: contiene i link alle piattaforme utilizzabili, una selezione di risorse multimediali e alcuni approfondimenti sul tema;
  • Domande e risposte: per chiarire alcuni dubbi relativi all’impatto dell’emergenza Coronavirus e dei provvedimenti del Governo sul mondo scuola;
  • Atti e norme: con il riferimento a tutte le disposizioni ufficiali;
  • Link utili ad altre risorse pubbliche (Ministero della Salute, ISS, ecc);
  • Notizie.

A supporto dell'impegno del Ministero, scende in campo anche la Rai che, sulla piattaforma digitale RaiPlay, nella sezione Learning, mette a disposizione un'ampia offerta di contenuti video utili per la didattica a distanza, organizzati per temi e discipline.

RaiPlay - Learning

In tema di didattica a distanza, è utile segnalare anche l’iniziativa portata avanti dalla Fondazione Agnelli, dalla Fondazione La Stampa – Specchio dei Tempi e dal quotidiano La Stampa. Si chiama “Io resto a casa”, ed è un portale web che offre due diverse opportunità a istituti scolastici e insegnanti:

  • La piattaforma Schoolr, per attivare percorsi didattici da remoto;
  • Il progetto 100 ore per 100 scuole, che dà la possibilità a 100 istituti di ottenere 100 ore di lezioni online da destinare al consolidamento della preparazione degli studenti con maggiori difficoltà.

Il portale #restoascuola

Anche Google ha realizzato un portale dediato agli insegnati e alla didattica da remoto, si chiama "Insegna da Casa" ed è raggiungibile a questo link.

Altre risorse per l’approfondimento

Solidarietà digitale, invece, è il portale promosso dall’Agenzia per l’Italia Digitale in cui diversi operatori privati (imprese e associazioni) hanno messo a disposizione risorse gratuite per la tutta la popolazione italiana (servizi per la connettività e lo smart working, libri, riviste in abbonamento, video, ecc).

La risorsa non è espressamente dedicata alla scuola ma aperta a tutti i cittadini. Per gli insegnanti, però, può rappresentare una validissima fonte da cui attingere, sia per attivare la didattica a distanza (se non dispongono di una connettività sufficiente), sia per suggerire agli studenti la fruizione di letture o altri prodotti informativi.

Il portale Solidarietà Digitale

In questo articolo si parla di

Programma straordinario di formazione gratuita
24 CFU per l'insegnamento

Iscriviti alla newsletter Per rimanere aggiornato sui nostri corsi, eventi e media