Domenica 9 Agosto 2020

  • 1053

Comunicazione Aumentativa Alternativa

Un interessante webinar inserito nella rassegna "Il diritto e il rovescio dell'istruzione e della didattica", promossa da Asnor sulla propria pagina Facebook, in collaboraizone con il gruppo BES - Bisogni e Sostegno - Docenti per l'inclusione". Giorgia Terry Sbernini, educatrice esperta in CAA e nei processi d'apprendimento, iscritta all'albo degli esperti Erickson, approfondisce il tema della comunicazione aumentativa alternativa (CAA).

Per saperne di più sulla CAA, puoi leggere l'approfondimento dedicato

“Si vede bene solo con il cuore l'essenziale è invisibile agli occhi”. Voglio partire con questa frase dopo aver partecipato alla diretta di ASNOR nell’ambito  della rassegna "Il diritto e il rovescio dell'istruzione e della didattica" in collaborazione con il gruppo BES - Bisogni e Sostegno - Docenti per l'inclusione". Vorrei spendere due parole da dedicare ai genitori in primis e, successivamente, ai colleghi docenti ed educatori.

Essere genitore è il lavoro più difficile dell'universo, non c'è un libro, non c'è un corso, non c'è un manuale, non c'è un esperto che possa indicarvi cosa sia giusto e che cosa sia sbagliato. Quindi ogni giorno lottate per cercare di fare del vostro meglio. Io dalla mia esperienza posso dirvi che voi siete meravigliosi, siete guerrieri, siete dei leoni, siete davvero forti. Non mollate mai. Crederci sempre, arrendersi mai! 

Stiamo vivendo una situazione difficile, delicata e complessa ed i vostri dubbi aumentano, le incertezze aumentano. E la domanda di ogni giorno è sempre la stessa: che cosa posso fare per aiutare al meglio il mio bambino? Anche in questo caso non c'è una risposta giusta o una sbagliata, ma di una cosa sono certa: provate, con ogni mezzo che avete, a stimolarlo sempre. Dalla lettura, alla cucina, ai mestieri, al gioco, ai lavoretti semplici, non abbiate paura di sbagliare. Ricordatevi che solo sbagliando si impara. Non ci saranno sempre giorni ok, ma non mollate. 

La famiglia è l'elemento più importante per la buona riuscita di qualsiasi obiettivo da raggiungere e senza di voi non si riuscirebbe. Ora più che mai mi sento di dirvi GRAZIE per tutto quello che fate.

Cari colleghi, docenti, educatori da un giorno all'altro ci hanno comunicato che la scuola era chiusa, che tutto quello che avevamo progettato per il lunedì non ci sarebbe stato, che il saluto ai nostri bambini il venerdì sarebbe stato l'ultimo per questo anno. Io, se solo ci penso, non posso negare che una lacrima scende. Penso che, come me, anche a voi mancano i nostri bambini e ragazzi, gli abbracci, il tenersi per mano. L'elemento più importate del nostro lavoro il contatto!

Siamo stati catapultati in una didattica a distanza, difficile, complessa che ci ha imposto di reinventarsi, e cercare di arrivare ai nostri bambini e ragazzi. L'inizio di un percorso è sempre difficile, sopratutto quando non conosciamo la strada. Ma ci siamo imbattuti lottando, e tutt'ora lottiamo. Non abbiate paura di sbagliare, mettete in campo tutte le vostre conoscenze e abilità, riscoprirete non solo voi stessi ma anche di avere abilità che non avreste mai pensato di avere. Non demordete, non pensate che sia impossibile. 

Ricordate che tutto è comunicazione, tutto quello che ci circonda, un audio, un video, un disegno fatto da voi, tutto è comunicazione e comunicare si può sempre!!!

Facciamo rete e, anche se non sempre è possibile, stiamo uniti.

Nel mio piccolo,  metto a disposizione il mio materiale sperando vi possa essere d'aiuto arrivando alle famiglie e ai nostri bambini.

Ricordate le mie abilità sono più forti della mia disabilità.

Grazie di cuore.

Sbernini Giorgia - Educatrice  esperta nei processi d'apprendimento iscritta all'albo centro studi Erickson

 

Risorse gratuite a disposizione

Iscriviti alla newsletter Per rimanere aggiornato sui nostri corsi, eventi e media