Martedì 14 Luglio 2020

  • 457
  • 5 minuti

Garanzia Giovani, il programma per la formazione e l'inserimento lavorativo dei giovani

Garanzia Giovani è parte di un piano europeo per contrastare la disoccupazione giovanile attraverso politiche attive di inserimento lavorativo e di formazione. In Italia prevede una serie di importanti misure che consentono ai giovani sotto i trenta anni di specializzarsi in una professione e avvicinarsi quindi al mondo del lavoro. Vediamo insieme chi può partecipare e come funziona questo speciale programma di orientamento.

Garanzia Giovani, un piano contro la disoccupazione giovanile

Garanzia Giovani fa parte del Piano europeo contro la disoccupazione, un programma internazionale destinato a paesi che presentano tassi di disoccupazione giovanile superiori al 25%. Dal 2013, l’Unione Europea ha quindi erogato diversi finanziamenti per i Paesi Membri al fine di creare politiche attive di orientamento, inserimento lavorativo, per l’istruzione e la formazione.

La cornice in cui si muove il programma è quella di voler garantire ai giovani un’opportunità lavorativa al termine degli studi, o in alternativa un’offerta di qualità per il proseguimento del percorso formativo legato alla specializzazione in una professione.

A chi è rivolto: i requisiti per partecipare

Il programma Garanzia Giovani è rivolto esclusivamente ai giovani tra i 15 e i 29 anni. Oltre a non avera ancora compiuto il trentesimo anno di età, un altro requisito fondamentale è quello della residenza in Italia. Il programma infatti è destinato a cittadini comunitari ed extracomunitari, quindi non per forza di nazionalità italiana, ma che sono in possesso di regolare permesso di soggiorno. Infine, last but not least, occorre far parte della oramai famosa categoria dei Neet (Not in Education, Employment or Training), ovvero giovani che non sono coinvolti in nessuna attività lavorativa o di formazione.

Solamente se si è in possesso di questi tre requisiti (età, residenza, inattività lavorativa e formativa), si può quindi beneficiare delle misure previste da Garanzia Giovani, per valorizzare al meglio il proprio percorso di studi o per inserirsi nel mondo del lavoro.

Come funziona Garanzia Giovani

Per aderire al programma occorre prima di tutto essere registrato al portale MyAnpal, l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro. Attraverso questo portale si può infatti effettuare l’adesione a Garanzia Giovani, comunicando anche la Regione in cui si vuole beneficiare del programma.

La Regione (che può essere anche diversa da quella in cui si è domiciliati) risponderà entro sessanta giorni dall’iscrizione con una convocazione presso un Centro per l’impiego. All’appuntamento verrà poi stipulato il Patto di Servizio, che consiste precisamente nel percorso di inserimento lavorativo o di formazione professionale elaborato in base al profilo del giovane che ha fatto richiesta. Il successivo e ultimo step è quello dell’accesso a una delle misure previste da Garanzia Giovani. La comunicazione deve avvenire entro i quattro mesi dalla stipula del Patto di Servizio. 

Nel caso in cui si è impossibilitati a registrarsi sul portale MyAnpal, l’adesione al programma può comunque avvenire direttamente agli sportelli del Centro per l’Impiego e il percorso resta invariato.

Cosa offre Garanzia Giovani

In linea con il macro-obiettivo di ridurre la disoccupazione giovanile, favorendo nuove opportunità formative e lavorative ai giovani che non studiano né lavorano, il programma Garanzia Giovani offre ai ragazzi una serie di importanti misure.

  • Accoglienza
  • Orientamento
  • Intercettazione NEET svantaggiati
  • Formazione
  • Assunzione e formazione
  • Accompagnamento al lavoro
  • Apprendistato
  • Tirocini
  • Tirocinio extracurricolare in mobilità geografica
  • Servizio civile
  • Servizio civile nazionale nell'Unione Europea
  • Sostegno all’autoimprenditorialità
  • Mobilità professionale all’interno del territorio nazionale o in Paesi UE
  • Incentivo Occupazione NEET 2018-1019

Tra queste, sicuramente le più importanti e caratterizzanti sono le misure orientate alla formazione legata all’inserimento lavorativo, ovvero quelle che consentono di acquisire una specifica professionalità spendibile nel mercato del lavoro.

Tutti i servizi offerti da Garanzia Giovani

Aiuti e incentivi alle imprese

Il piano prevede infine una serie di agevolazioni e incentivi per le imprese, che possono così beneficiare di alcuni importanti aiuti per investire in capitale umano, assumendo giovani motivati e fortemente specializzati nel proprio settore.

Nello specifico, gli incentivi alle imprese consistono in bonus fiscali di cui le aziende possono godere se assumono giovani Neet che hanno aderito al programma Garanzia Giovani e che già hanno sostenuto il primo colloquio presso il Centro per l’impiego. Gli incentivi e l’importo del bonus fiscale per le aziende variano comunque a seconda del tipo di contratto stipulato (indeterminato, determinato, apprendistato, tirocinio…) e della Regione in cui si opera.

Gli aiuti alle imprese previsti da Garanzia Giovani

Iscriviti alla newsletter Per rimanere aggiornato sui nostri corsi, eventi e media