Concorsi scuola 2020, tutti gli appuntamenti in programma

No Comments
Tempo di lettura: 2 minuti

La mappa dei concorsi scuola 2020 dedicati ai docenti si va componendo, annuncio dopo annuncio. Sono tante le procedure in programma. Per la scuola secondaria sono previsti sia un concorso ordinario che uno straordinario, destinati ad essere banditi insieme. A questi si aggiungerà il concorso ordinario per la scuola dell’infanzia e primaria.

Il 2020 sarà l’anno dei concorsi della scuola dedicati ai docenti. Tra scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria ne saranno banditi tre, per un totale di circa 60.000 posti disponibili. I bandi non sono stati ancora pubblicati, quindi non ci sono date certe, il Miur ha però fatto sapere che arriveranno tra fine 2019 e inizio 2020 e molti dettagli su prove e requisiti sono già stati discussi.

Nel dettaglio, i concorsi docenti previsti per il 2020 sono:

  • Concorso ordinario scuola dell’infanzia e primaria
  • Concorso ordinario scuola secondaria
  • Concorso straordinario scuola secondaria

Concorso ordinario scuola dell’infanzia e primaria

Attraverso il concorso ordinario dedicato agli insegnanti di scuola dell’infanzia e primaria, il Ministero dell’Istruzione punta a mettere in ruolo oltre 16000 docenti (tra posti ordinari e di sostegno), con decorso del contratto da settembre 2020. La procedura sarà per titoli ed esami e prevederà tre diverse prove: preselettiva (eventuale, se ci saranno molti partecipanti), scritto e orale. I titoli che permettono di accedere alla procedura sono il diploma magistrale (se conseguito entro l’anno 2001/2002), il diploma sperimentale a indirizzo linguistico (sempre se conseguito entro il 2001/2002) e la laurea in scienze della formazione.

La guida completa al Concorso ordinario scuola dell’infanzia e primaria

Concorso ordinario scuola secondaria

È il concorso più atteso, quello destinato a mandare in cattedra 24mila nuovi docenti. Verrà bandito sia per posti comuni che per posti di sostegno e sarà possibile presentare fino ad un massimo di 4 candidature. Per poter partecipare bisognerà possedere (alternativamente) l’abilitazione, i titoli idonei per l’accesso alla classe di concorso su cui si fa richiesta e i 24 cfu per l’insegnamento. Le prove del concorso saranno tre, le prime due scritte e la terza orale.

La guida completa al Concorso ordinario scuola secondaria

Concorso straordinario scuola secondaria

La procedura straordinaria, sempre dedicata alla scuola secondaria di primo e secondo grado, è pensata per la stabilizzazione dei precari che possono vantare un’anzianità di servizio di almeno tre anni. Ne saranno assunti 24.000 e anche in questo caso, i posti messi a bando saranno sia ordinari che di sostegno. Per partecipare, oltre all’anzianità, sarà richiesto il titolo valido per l’insegnamento (e la specializzazione, nel caso del sostegno). I docenti che hanno maturato i tre anni di servizio nelle scuole paritarie, però, potranno partecipare solo al fine di conseguire l’abilitazione.

L’iter, infatti, prevede due diversi percorsi. La prima prova, sostenuta da tutti, sarà scritta e porterà alla creazione di una graduatoria da cui usciranno i 24.000 vincitori di posto. Agli altri verrà comunque data la possibilità di conseguire l’abilitazione (purché abbiano una supplenza in corso fino al 30 giugno o 31 agosto) superando una prova orale.

La guida completa al Concorso straordinario scuola secondaria