Prezzo

130,00

Durata

100 ore

Iscrizioni

Sempre Aperte

ID S.O.F.I.A.

17554

Presentazione e obiettivi formativi

Il concetto chiave dell’approccio educativo inclusivo è la centralità della persona. Molti sono gli interventi istituzionali che tengono conto della singolarità di ogni persona, del suo contesto di vita, della sua crescita originale. Ogni individuo è portatore di bisogni specifici che lo connotano e ne fanno una persona unica e irripetibile.

Attuare interventi adeguati nei riguardi delle diversità per fare in modo che non diventino disuguaglianze, è l’obiettivo di numerosi riferimenti normativi in materia di inclusione.

Sono necessarie, quindi, nuove sfide perché la scuola garantisca la libertà e l’uguaglianza nel rispetto delle differenze di tutti e dell’identità di ciascuno per una cittadinanza attiva.

Il corso si propone di fornire:

  • il quadro normativo di riferimento;
  • gli strumenti di intervento e le pratiche operative;
  • l’approccio metodologico ai BES e ai DSA;
  • una panoramica degli strumenti ICT per l’inclusione.

Destinatari

Docenti ed aspiranti docenti di scuola di ogni ordine e grado, educatori, pedagogisti, logopedisti e professionisti del settore.

Contenuti

Modulo 1 – Le caratteristiche principali del processo di inclusività

Il quadro normativo di riferimento

  • Ruoli, funzioni; aspetti operativi e contrattuali
  • L’attività di screening, la certificazione, il GLI, il PDP
  • Gli strumenti compensativi e dispensativi, il “patto pedagogico” tra scuola, specialisti, la famiglia
  • IL GLI e il modello ICF. Aspetti normativi e pratiche operative

L’approccio metodologico ai DSA

  • Approccio metodologico ai DSA e diagnosi funzionale
  • Il disturbo specifico della lettura (Dislessia evolutiva): aspetti diagnostici e riabilitativi
  • Il disturbo specifico della scrittura (Disortografia evolutiva e Disgrafia): aspetti diagnostici e riabilitativi
  • Il disturbo specifico del numero e/o del calcolo (Discalculia evolutiva): aspetti diagnostici e riabilitativi
  • La diagnosi dei disturbi specifici della comprensione del testo
  • Il disturbo dell’apprendimento non verbale

L’approccio metodologico ai BES

  • Approccio metodologico ai BES
  • I percorsi individualizzati e/o personalizzati

Le ICT per l’inclusione

  • ICT4I
  • LIM per l’inclusione in caso di BES e DSA
  • Ausili e software per l’inclusione
  • Enhanced Book per la didattica inclusiva

Strumenti didattici

Una volta perfezionata l’iscrizione, il corsista riceve le credenziali necessarie per accedere alla piattaforma telematica ed usufruire, senza limitazioni, di tutti gli appositi strumenti didattici elaborati:

  • Lezioni video on-line;
  • Dispense scaricabili;
  • Test di autovalutazione.

Attestato

A conclusione del percorso l’utente riceverà l’attestato di frequenza rilasciato dall’Associazione Nazionale Orientatori – ASNOR (Ente Accreditato MIUR – Direttiva 170/2016).

Costi e modalità di iscrizione

Il pagamento può essere effettuato secondo le seguenti modalità:

  • Bonifico bancario. Compilato il form di iscrizione il corsista riceverà mail con le coordinate IBAN per effettuare il bonifico. Dall’avvenuto pagamento trascorreranno 2/3 giorni lavorativi prima di ricevere le credenziali di accesso in piattaforma
  • PayPal. Il pagamento è contestuale all’iscrizione. La ricezione delle credenziali è immediata.
  • Carta Docente. Segui la procedura sottostante:
  1. Accedi alla tua area riservata del sito cartadeldocente.istruzione.it.
  2. Clicca su CREA NUOVO BUONO.
  3. Scegli la tipologia di esercizio o ente; clicca su FISICO.
  4. Scegli la tipologia di spesa; clicca su FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO.
  5. Scegli CORSI DI AGGIORNAMENTO ENTI ACCREDITATI AI SENSI DELLA DIR. 170/2016
  6. Inserisci l’importo del buono, clicca su CREA BUONO e quindi su CHIUDI.
  7. Salva il buono in PDF.

La fattura relativa al pagamento del corso è disponibile in piattaforma dalla ricezione delle credenziali.

Il corso è rendicontabile con la CARTA DOCENTE (Legge n. 107/2015) e rientra nella FORMAZIONE OBBLIGATORIA DOCENTI (Direttiva n. 170 del 21.03.2016).