Graduatorie di II e III fascia, aggiornamento in arrivo nel 2020

No Comments
Tempo di lettura: 3 minuti

Nel 2020 verranno aggiornate le graduatorie d’istituto di II e III fascia, da cui i dirigenti scolastici possono attingere per le supplenze annuali e temporanee. Gli esperti Asnor hanno realizzato una breve guida, per sintetizzare i punti essenziali della normativa: requisiti di accesso alle graduatorie e date di aggiornamento.

Cosa sono le graduatorie di istituto e come funzionano

Le graduatorie d’istituto sono uno dei temi chiave quando si parla di reclutamento dei docenti nella scuola italiana. Si tratta di elenchi di aspiranti professori da cui i dirigenti scolastici possono attingere quando devono assegnare le supplenze annuali o temporanee, comprese quelle per posti divenuti vacanti dopo il 31 dicembre.

Le graduatorie si dividono in 3 fasce (I, II e III) e vengono redatte sulla base delle domande presentate dai docenti in possesso dei requisiti. Ciascun insegnante, però, può chiedere l’inserimento in una sola provincia e scegliere fino a un massimo di 20 scuole. I requisiti per l’accesso in graduatoria, ovviamente, variano a seconda della fascia. Vediamoli nel dettaglio.

Le graduatorie d’istituto di I fascia

Nelle graduatorie d’istituto di I fascia sono inseriti tutti i docenti già presenti nelle graduatorie ad esaurimento (GAE). L’accesso a queste due tipologie di graduatorie e il relativo aggiornamento, quindi, sono strettamente connessi e si muovono in maniera autonoma rispetto alla II e II fascia. Qui è possibile leggere un approfondimento dedicato alle GAE.

Le graduatorie d’istituto di II fascia

Le graduatorie d’istituto di II fascia, invece, ricomprendono tutti i docenti che, pur non avendo possibilità di accedere alle GAE, risultano titolari di idoneo titolo di studio e di abilitazione all’insegnamento.

Le graduatorie d’istituto di III fascia

Le graduatorie d’istituto di III fascia, invece, svolgono un ruolo residuale e ricomprendono tutti gli aspiranti docenti che hanno un titolo di studio che gli consente di insegnare ma non hanno ancora conseguito l’abilitazione.

Leggi anche: 24 CFU per insegnare – Tutto quello che c’è da sapere

Quando si aggiornano le graduatorie d’istituto?

L’aggiornamento delle graduatorie d’istituto avviene, per legge, ogni tre anni. Nel corso del triennio, però, possono essere previste delle finestre straordinarie di apertura, per consentire l’inserimento di docenti in possesso di particolari requisiti.

Aggiornamento I fascia

Il particolare collegamento che c’è tra la I fascia e le graduatorie ad esaurimento fa sì che questi elenchi si aggiornino nello stesso anno, con uno scostamento rispetto a quanto avviene per II e III fascia. Nel 2019, infatti, è in programma il solo aggiornamento delle GAE e quindi della I fascia. Qui i dettagli.

Aggiornamento II e III fascia

L’aggiornamento della II e III fascia delle graduatorie d’istituto, invece, è in programma per il 2020 (l’ultimo è stato effettuato nel 2017). Ovviamente non esiste ancora una data precisa di pubblicazione del relativo bando. Di certo, però, c’è ancora circa un anno di tempo per maturare punteggio, sia con il servizio sia con la fruizione di corsi di formazione idonei, come quelli proposti da Asnor.

Insegnante scrive sulla LIM

Guadagnare punteggio con i corsi Asnor

Sono molte le opportunità di formazione progettate da Asnor che consento di aumentare il proprio punteggio in graduatoria, secondo quanto stabilito dalle tabelle ministeriali del giugno 2017 (DM 374 del 1 giugno del 2017).

Ecco l’elenco completo e i link per conoscere tutti i dettagli e i punteggi attribuiti in riferimento alle tabelle ministeriali del giugno 2017 (DM 374 del 1 giugno del 2017):