Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento: cosa cambia?

No Comments
Tempo di lettura: 2 minuti

 

L’Alternanza Scuola-Lavoro, come già annunciato in precedenti articoli, cambia denominazione e si trasforma in “Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento”.

Con la Legge di Bilancio 2019 vengono apportate delle modifiche che non riguardano solo il nome, bensì il numero di ore da portare a termine e anche i fondi da destinare a tali progetti. Il Miur, con la nota n. 3380 dell’8 febbraio 2019, ha fornito maggiori informazioni a riguardo.

 

Le nuove linee guida

Entro 60 giorni dall’entrata in vigore della Legge di Bilancio, il Ministero dell’Istruzione è tenuto ad emanare un decreto che chiarisca le linee guida utili ai Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento.

Le linee guida, secondo quanto comunicato dal Ministero, sono al momento in fase di predisposizione e verranno attuate a partire dal prossimo anno scolastico.

 

Per quanto riguarda il numero di ore previste per questi percorsi, quali novità?

Come anticipato, vi saranno delle variazioni anche in merito al numero di ore da destinare ai Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento. Vediamole di seguito:

  • Una durata non inferiore a 210 ore nel triennio terminale del percorso di studi degli Istituti Professionali;
  • Una durata non inferiore a 150 ore nel secondo biennio e nell’ultimo anno del percorso di studi degli Istituti Tecnici;
  • Una durata non inferiore a 90 ore nel secondo biennio e nel quinto anno dei Licei.

 

La riduzione del numero di ore consente ai singoli istituti scolastici di riorganizzare la durata dei percorsi già progettati, anche in un’ottica pluriennale.

Il Ministero, con la nota  n. 19270 del 28 settembre 2018, riferisce che vi sarà, in misura proporzionale alla ore minime previste per i percorsi in relazione al tipo di istituto, una riduzione delle risorse finanziarie comunicate in sede di assegnazione preventiva relativamente al periodo gennaio-agosto 2019.

Le comunicazioni definitive in merito alle risorse da destinare a questi percorsi perverranno entro la fine del mese di febbraio.

 

La Redazione