Introdurre il Coding a scuola come materia di studio

No Comments
Tempo di lettura: 1 minuto

 

La scuola si sta finalmente trasformando, cambiano strategie e metodologie didattiche a partire dalla scuola Primaria e dell’Infanzia e la tecnologia assume un ruolo sempre più centrale.

Largo interesse sta suscitando il Coding, ovvero la programmazione informatica.

È un approccio diretto alla risoluzione dei problemi più o meno complessi.

Con il coding si sviluppa nei bambini il pensiero computazionale che consente di scomporre un problema in diverse parti, più gestibili se affrontate una per volta e, trovando una soluzione a ciascuna di esse, rende possibile la risoluzione del problema in maniera più semplice.

L’insegnamento della programmazione nella scuola avviene attraverso l’utilizzo di giochi interattivi oppure utilizzando apposite applicazioni e strumenti digitali con l’obiettivo di far apprendere i ragazzi stimolando in loro il pensiero critico.

Si tratta di un utile strumento per la didattica, che permette agli studenti di imparare divertendosi e approcciandosi con dispositivi innovativi come tablet, pc o robot.

È evidente che ormai la tecnologia usata a scuola per scopi didattici è un elemento formidabile per l’apprendimento. Inserire il coding a scuola, come materia autonoma, permetterà di avvicinare studenti e docenti in un nuovo ambiente stimolante, creativo ed innovativo.

 

La Redazione