Indispensabili i 24 CFU per accedere al Concorso Scuola 2019

No Comments
Tempo di lettura: 1 minuto

 

Ecco un estratto di ciò che è stato affermato dal Ministro Bussetti “I famosi 24 crediti ci saranno perché dovranno essere alla base della formazione dei docenti per affrontare le prove concorsuali, vogliamo semplificare e dare chiarezza a una serie di sistemi di reclutamento che si sono articolati in diverse forme e modi negli anni e tirare una riga”.

Oltre la laurea, tra i requisiti di accesso al concorso, risulterà fondamentale possedere i 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e in metodologie e tecnologie didattiche (decreto del 10 agosto 2017, n. 616).

Il vincolo dei 24 CFU si riferisce a coloro i quali vogliano partecipare al concorso per la scuola secondaria, inoltre, secondo quanto previsto dalla Legge di Bilancio ancora in fase di approvazione, ad essere esonerati saranno anche i docenti in possesso di tre anni di servizio.

Al momento, oltre al possesso dei 24 CFU, i requisiti di accesso al concorso 2019 sono:

  • Laurea vecchio ordinamento
  • Laurea magistrale
  • Laurea specialistica

Il piano di studi previsto dal corso di laurea sostenuto, dovrà necessariamente essere congruo all’insegnamento e deve prevedere la presenza di tutti i CFU utili per l’accesso alle classi di concorso richieste.

Come previsto, i concorsi saranno banditi unicamente per le regioni e nelle classi di concorso con disponibilità e sarà previsto un vincolo di 5 anni da svolgere nella regione in cui si è stati assunti.

La Redazione