In Pennsylvania nasce il primo parco divertimenti per bambini autistici

No Comments
Tempo di lettura: 2 minuti

 

Arriva dall’altra parte dell’oceano la notizia della nascita del primo parco divertimenti certificato per bambini autistici. Si tratta di un parco giochi in cui tutti i bambini e i ragazzi affetti da questa patologia, nonchè le famiglie, potranno finalmente divertirsi in tutta tranquillità.

Il via libera è arrivato in seguito alla collaborazione con l’IBCCES (International Board of Credentialing and Continuing Education Standards), grazie alla quale lo staff del parco acquatico Sesame Place ha acquisito la certificazione necessaria per diventare un Certified Autism Center (CAC).

 

Il personale del parco deve frequentare obbligatoriamente dei corsi di formazione

Nel parco a tema è presente solo personale specializzato in grado di lavorare e interagire con gli ospiti affetti da autismo.

Per mantenere questa certificazione, il personale del parco deve frequentare obbligatoriamente dei corsi di formazione ogni due anni. Questi andranno a formare gli operatori aiutandoli a sviluppare consapevolezza sensoriale, abilità sociali e comunicazione emotiva, per fornire tutto il supporto necessario intorno alle problematiche legate all’autismo.

All’interno del parco è presente una “Quiet Room“, una stanza in cui i bambini potranno riposare e avere una pausa dalle stimolazioni sensoriali che li circondano, all’interno sono presenti comode sedute e luci regolabili. La Quiet Room è dotata inoltre di serratura, in modo da garantire ai suoi ospiti il massimo della privacy.

 

Qualche speranza in più per un futuro migliore

L’iniziativa ha fatto da “apripista” per l’apertura, in Florida, di un secondo parco acquatico certificato per persone affette da autismo: l’Aquatica Orlando. Questo tipo di attrazioni turistiche si guadagnano un titolo per l’originalità e lasciano ben sperare per il nostro futuro.

Il professor Zachor, docente presso l’università di Tel Aviv, ha dichiarato: “I nostri studi hanno mostrato che le attività di avventura all’aria aperta forniscono benefici ai bambini affetti da autismo e migliorano le loro capacità di comunicazione sociale. Suggeriamo di includere queste attività divertenti nelle scuole e nelle aule, accanto ai trattamenti tradizionali. I genitori dei bambini con ASD farebbero anche bene a iscrivere i loro ragazzi in attività pomeridiane che abbiano queste caratteristiche. ”. Concedere ai bambini di divertirsi durante il loro tempo libero accresce infatti le loro capacità di comunicazione.

L’obiettivo finale del parco acquatico è quello di offrire a ogni famiglia una visita divertente e memorabile, potendo usufruire di servizi specializzati rivolti agli ospiti affetti da autismo o con altri bisogni particolari.

 

La Redazione