Concorso infanzia e primaria: criteri di valutazione

No Comments
Tempo di lettura: 2 minuti

 

Siamo ancora in attesa di notizie più certe riguardanti il concorso straordinario per la scuola dell’infanzia e primaria. Quel che è già notto è che sarà articolato in una prova orale non selettiva e nella valutazione dei titoli. Al termine della procedura, i candidati saranno inseriti in graduatoria regionale di merito ad esaurimento.

In cosa consisterà la prova orale?

La prova orale avrà una durata massima di 30 minuti in cui bisognerà progettare e proporre un’attività didattica completa di scelte metodologiche e pratiche concernenti anche l’uso delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC). Contemporaneamente sarà verificata la conoscenza della lingua straniera del candidato.

 

Come sarà valutata la prova orale?

Per quanto riguarda la valutazione della prova orale, la commissione avrà a disposizione 30 punti da assegnare a ciascun candidato. La valutazione sarà resa il più possibile oggettiva grazie a delle griglie di valutazione su cui si baserà la commissione esaminatrice (Allegato B del Decreto Ministeriale).

 

E, invece, per quanto riguarda la valutazione dei titoli?

La commissione in questo caso disporrà di 70 punti totali per la valutazione dei titoli culturali e professionali dei candidati, così suddivisi:

  • 20 punti al massimo per titolo d’accesso e titoli culturali;
  • 50 punti al massimo per il servizio.

Tali punteggi saranno assegnati ai sensi della tabella all’Allegato C del Decreto Ministeriale che fa riferimento al servizio di insegnamento prestato, su posto comune e di sostegno, nel solo grado per cui si procede alla valutazione, nelle scuole statali o paritarie e nelle istituzioni convittuali statali.

Il servizio prestato nei percorsi di istruzione dei Paesi dell’Unione Europea è valutato ove riconducibile alla specificità del posto.

Il servizio a tempo determinato è valutato ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124.

Qualche informazione sulle graduatorie?

La compilazione delle graduatorie di merito è di competenza di ogni singola commissione, in seguito alla valutazione della prova orale e dei titoli.

Ciascuna graduatoria comprende tutti i docenti partecipanti, in quanto la procedura non è selettiva.

Le graduatorie dovranno essere approvate entro il 30 luglio 2019.

 

La Redazione