Agevolazioni fiscali per acquistare strumenti compensativi per studenti con DSA

No Comments
Tempo di lettura: 1 minuto

 

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto una importante novità per tutti gli studenti affetti da DSA: le spese sostenute per “l’acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici necessari all’apprendimento, nonchè per l’uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento delle lingue straniere”, diventano fiscalmente detraibili dalle tasse.

Possono usufruire di queste detrazioni, di importo pari al 19% delle spese sostenute per l’acquisto di strumenti utili all’apprendimento, sia gli studenti affetti da DSA che le famiglie per le spese sostenute, per figli o familiari a carico, durante tutto il percorso di studi, fino al termine della scuola secondaria di secondo grado.

Le istruzioni per beneficiare delle detrazioni Irpef sono state pubblicate dall’Agenzia delle Entrate. Sono contenute le regole, i documenti necessari e l’elenco delle spese detraibili: sarà necessario predisporre di certificato medico che attesti il collegamento tra la patologia di DSA diagnosticata e il tipo di strumento o sussidio tecnico acquistato.Nel certificato del medico sarà inoltre necessario che sia presente la seguente dicitura: “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”.

I sussidi tecnici ed informatici che sarà possibile scaricare dalle tasse sono tutte le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, come ad esempio strumenti necessari per poter utilizzare programmi di video scrittura, per l’elaborazione scritta e grafica o per accedere ad informazioni e cultura, nonché gli strumenti didattici e tecnologici che supportano l’alunno con DSA nelle sua attività di apprendimento.

 

La Redazione